Accedi al sito
Serve aiuto?

Prodotti » Periferiche » Tastiera BeNext

 LA TESTIERA E IL LETTORE DI BADGE BENEXT

 

Istruzioni per l’associazione alla Zibase
 
La documentazione tecnica relativa alla tastiera e BeNext è scaricabile a fondo pagina.
 
I due pulsanti "Home" & "Away" hanno, con l’attuale firmware della periferica, lo stesso effetto, pertanto è necessario usare due codici: uno per l’attivazione e uno per lo spegnimento: analogamente è necessario avere due badge.
Queste istruzioni dimostrano come sia possibile utilizzare un solo codice per ON e OFF operando una inversione di stato interna alla Zibase.
Si farà l’esempio dell’Installazione di un antifurto integrato nella Zibase.
Questa periferica sostituisce il comando ON / OFF del sistema di allarme.
Viene emesso un bip in corrispondenza di ON.
Possono essere utilizzati anche più lettori /tastiere contemporaneamente perché rispondono tutti nello stesso modo agli stessi codici.
Un codice a 8 cifre permette 80000 combinazioni possibili; il codice generato da un badge permette invece, 256^8 combinazioni (milioni di milardi…), in ogni caso Zibase gestisce più di 4 miliardi di combinazioni.
 
Installazione
 
Per prima cosa aggiornare la Zibase.
 
Installazione con due codici distinti

1) Installare la tastiera BeNext come attuatore ZWAVE. In questo esempio la periferica assume l’indirizzo ZN14, con il nome Benext Tag Reader. E’ bene non rendere visibile la periferica su smartphone o tablet.
 
Scegliere poi due codici come, ad esempio "1111" per ON e "2222" per OFF, (nella pratica scegliere codici più lunghi e meno semplici)
 
E digitarli sulla tastiera così: Home 1111 Enter e Home  2222  Enter
I due tasti "Home" e "Away" sono equivalenti. Dopo aver premuto uno dei due tasti,digitare velocemente il codice e di seguito Enter.
 
Il monitoraggio e lo storico indicano gli identificativi generati da Zibase come segue:
 
Received radio ID (ZWAVE ZN14  CMD/INTER  Batt=Ok): VR3670970624
Received radio ID (ZWAVE ZN14  CMD/INTER  Batt=Ok): VR3071478712
 
2) Installare, quindi, un telecomando a due pulsanti (chiamato qui Tag reader RC) e riportare i codici ON: VR3670970624 e OFF: VR3071478712. Rendere visibile il telecomando su tablet e cellulare se si desidera comandare il sistema in questo modo.

Esempio
 
Ridigitare I codici per verifica: sul monitoraggio dovrebbe leggersi:
 
Received radio ID (ZWAVE ZN14  CMD/INTER  Batt=Ok) Tag reader RC (VR3670970624)
Received radio ID (ZWAVE ZN14  CMD/INTER  Batt=Ok) Tag reader RC (VR3071478712)
 
3) Nel sistema di allarme  si può per esempio associare Tag reader RC come telecomando di sistema.
 
Ora la tastiera comanda il sistema di allarme, con l’inconveniente di avere due codici da ricordare.
 
Installazione con un solo codice
 
Procedere come indicato sopra.
 
Premere"Enter" e avvicinare, velocemente, il badge alla tastiera; il monitoraggio rivela l’identificativo del badge:
Received radio ID (ZWAVE ZN14 CMD/INTER Batt=Ok): VR1750939640
 
La logica degli scenari necessari è la seguente:
1) Se viene ricevuto l’identificativo del badge quando l’allarme è spento (OFF) allora viene simulato il codice dell’attivazione(ON) (VR3670970624) e viene emesso un bip dalla tastiera Benext .
 
2) Se viene ricevuto l’identificativo del badge quando l’allarme è attivo (ON)allora viene simulato il codice dello spegnimento(OFF) (VR3071478712) e non viene emesso nessun bip dalla tastiera Benext.
 
Per fare ciò, basta creare due scenari relative rispettivamente ai casi 1 e 2 come negli esempi seguenti: "caso 1"/"caso 2".
Le variabili di sistema da S13 a S22 indicano lo stato degli scenari d’allarme da 0 a 9.
(0: Attivato/diverso da 0: Attivato o attivato con ritardo).
S13 corrisponde, pertanto allo stato del numero di scenario 0, come nell’esempio fatto
L'istruzione "sev 2 VRxxxxx" permette di simulare l’arrivo del codice VRxxxxx
Si noti la presenza di un’azione particolare ovvero “DARE IMMEDIATAMENTE IL COMANDO SEGUENTE” (funzioni Zwave).
Senza questa azione il comando rischia di essere memorizzato in attesa di un wakeup successivo.
L’azione “attivare la periferica" genera una piccola sequenza sonora, replicata dal LED sulla Zibase per distinguere lo stato finale del sistema d’allarme.
 
NOTA
 
I due scenari hanno lo stesso ID di lancio di quello del badge ed è molto semplice aggiungerne degli altri o altri codici da digitare: gli identificativi devono, in questo caso essere separati da uno spazio come nell’esempio seguente per 4 badge.

‚Äč

 

Il meccanismo di assegnazione di un punteggio nella programmazione di uno scenario permette di dare autorizzazioni diverse ai diversi.

Per annullare i codici iniziali basta aggiungere una unità all’identificativo ad esempio
IDs (VR3670970624 eVR3071478712), diventanoVR3670970625 e VR3071478713 con una probabilità molto piccola  che corrispondano ad un altro codice utilizzato.
 
 Questa pagina è disponibile qui di seguito anche in formato pdf.

 


Scarica il manuale tecnico allegato

Scarica le funzioni base